giovedì 13 settembre 2018

I bambini ci guardano

C'è una cosa che mi sembra di dire almeno un paio di volte a settimana a una delle mie figlie: "togliti bene le scarpe".
Quelle da ginnastica, quelle da corsa e quelle da pallavolo le trovo sempre ancora allacciate, tolte con il classico gesto di chi ha tenuto giù il tallone dell'una con la punta dell'altra.
Ho spiegato che così si sformano, si rovinano, perdono elasticità. Ho fatto vedere dove sono più consunte proprio a causa di quel movimento.

Ieri, dopo la corsa, sono tornato in ingresso per prendere le mie scarpe e portarle nel seminterrato dove abbiamo tutte gli indumenti per lo sport.
Le ho guardate. Erano allacciate. Perché è un gesto che faccio anche io.
E come faccio a pretendere da mia figlia un comportamento diverso?
Non so se sia imprinting, genetica, o cosa. È però chiaro che i bambini ci guardano, che è difficile dir loro di non portare fumetti o libri a tavola mentre noi siamo lì con caffè e giornale, è difficile dirgli di smetterla di chattare mentre noi siamo lì con il cellulare in mano a rispondere a una mail o a un Whatsapp.

Perché i bambini non fanno come diciamo. Fanno come facciamo.


5 commenti:

  1. Quei film di paura in cui si vedono occhi luminosi nella notte a fissarti forse vengono da qui.

    RispondiElimina
  2. Non ho capito il messaggio sopra.
    Penso che tutti o la maggior parte si tolga le scarpe in quel modo. È più semplice più veloce. Noto sempre più scarpe senza stringhe o con stringhe finte

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post, condivido appieno.

    RispondiElimina
  4. Penso proprio la stessa cosa. I figli sono come uno specchio ed a volte quello che non ti piace vedere è proprio il tuo principale difetto.....

    RispondiElimina
  5. Esatto, è l'esempio che conta. Ed ecco perché quando voglio mangiare una pacchetto di patatine mi nascondo sempre in cantina ;)

    RispondiElimina