martedì 4 dicembre 2018

Una finestrella al giorno

Dicembre è il mese del calendario dell'Avvento. Anzi, dei calendari. Quello con le finestrelle che si aprono, e quello alla televisione, ogni mattina dalle 7:15 alle 7:30. C'è in replica al pomeriggio ed è disponibile su internet, ma il fascino di vederlo in prima trasmissione e di poterne parlare a scuola è ancora troppo bello, per lo meno per Sofia.

Il mio compito al mattino sono le colazioni. Un tempo era anche far sì che le bimbe fossero pronte e vestite. Oramai non ce n'è più bisogno. Sofia ed Eleonora si svegliano alle 7:00, alle 7:15 sono pronte per la colazione, alle 7:40 sono pronte per uscire. Eleonora va da sola.

La piccola coccola mattutina da parte mia in questi giorni è servire la colazione a Eleonora e Sofia in salotto, così possono vedere Julkalendern.

Anette ha invece coccolato la famiglia facendo sì che tutti i bambini in casa avessero un calendario dell'Avvento da aprire ogni mattina, di quelli con una praline di cioccolato. Ha pensato anche al bambino più grande, ossia il sottoscritto. Io ho cercato di farle il cappuccino con la schiuma che disegna un cuore. Ne è venuto fuori, a voler usare molta fantasia, un albero di Natale tipo "Spelacchio". Mi sa che per allenarmi costringerò anche Eleonora e Sofia a bere il cappuccio al mattino...

4 commenti:

  1. Io ho un figlio solo di 11 anni e quest'anno non ho preso nessun calendario dell'avvento

    RispondiElimina
  2. Che bello sentire la magia del Natale per i "bambini" di tutte le età

    RispondiElimina
  3. Ti consiglio un piccolo trucco per il cappuccino... preparati un foglio con ritagliato un piccolo cuoricino e usalo per spolverare sopra il cappuccio del cacao in polvere. Vedrai che sarà molto apprezzato!

    RispondiElimina