mercoledì 17 ottobre 2018

Cresco con loro

Quando Eleonora era nella scuola calcio dell'AIK la società mi fece fare il patentino UEFA di base per allenatori.
Quando (recentemente) Sofia ha iniziato a fare atletica quella società mi ha fatto fare il corso per allenatori di bambini.
Questa sera vado a fare la seconda parte del patentino base per allenatori di pallavolo.
Grazie ad Eleonora e Sofia continuo a crescere e sviluppare nuove conoscenze anche io.

sabato 13 ottobre 2018

Mens sana in corpore sano

Se il sabato mattina è dedicato allo sport (torneo di pallavolo), allora si può usare il pomeriggio per rilassarsi ed allo stesso tempo dare un po' di nutrimento al cervello (anche se, a dire il vero, anche la pallavolo richiede un po' di materia grigia).

E così oggi pomeriggio tutta la famiglia si è recata alla Bergwaldshallen ad ascoltare l'orchestra sinfonica della Radio Svedese che suonava colonne sonore famose, con brani di film che hanno fatto la storia della mia infanzia, come Superman, Guerre Stellari e Indiana Jones (ma anche Batman, Hunger Games e Capitan America).

Adesso abbiamo deciso di guardare tutti i film dei quali abbiamo ascoltato un brano.

venerdì 12 ottobre 2018

Un tempo burrascoso

Sofia: "Papà, oggi a italiano abbiamo fatto il passato terremoto".
Immagino che sia il tempo che viene utilizzato per raccontare eventi passati catastrofici...

martedì 9 ottobre 2018

Prova di Indipendenza

Anette via due giorni.
Devo partire per lavoro. Berlino.
L'aereo parte alle 06:55, il taxi arriva alle 05:15
Le bimbe devono essere a scuola Sofia alle 8 ed Eleonora alle 8:30.
L'accordo con la vicina è stato che alle 7:15 sarebbe venuta a prendere Sofia per farle fare colazione da loro e portarla a scuola assieme alle sue figlie.
E così Eleonora e Sofia si sono svegliate da sole, all'ora prevista Sofia era pronta, Eleonora si è preparata la colazione ed era a scuola prima del solito.
Io sono stato contento che l'aereo avesse il Wifi così ho ricevuto i messaggi mentre ero ancora in volo.

sabato 6 ottobre 2018

La carica dei vitelli

L'entrata del tubo
nel fiume
Kalvruset, la carica dei vitelli, è una corsa campestre con ostacoli naturali. C'è chi la affronta come una gara normale, e chi come Eleonora e Sofia (e la maggior parte) la
usa per festeggiare la fine della stagione podistica e un'occasione per infangarsi.

La versione di quest'anno, 2,8km,
prevedeva di correre sia in una zona umida che nel letto di un fiume, compreso un passaggio dentro un tubo di cemento nel quale scorreva il suddetto fiume.

Entrambe si sono divertite alla grande. Da settimana prossima le uniche competizioni saranno quelle all'asciutto temperato dei tornei di pallavolo.


giovedì 4 ottobre 2018

Visti da loro

Riunione di classe a scuola di Eleonora.
È una classe nuova in una scuola nuova.
Entriamo noi genitori. Entrano due insegnanti. Uno di loro ci dice che questo è il momento in cui tipicamente ci si presenta con nome, cognome e di chi si è genitore, ma...
...ma questa volta c'è una sorpresa. A presentarci saranno i nostri figli, tramite delle descrizioni che hanno scritto a lezione. A noi genitori il compito di vedere se sappiamo riconoscerci.
E così, una a una, legge le descrizioni. "Il mio papà.... la mia mamma...". Ad ogni descrizione qualcuno si riconosce. Descrizioni dolci, divertenti (tipo uno che ha scritto "mio papà è appena entrato nella crisi di mezza età..."), piene di sentimenti amorevoli.
Io e Anette ci siamo riconosciuti, e ci siamo anche un po' commossi.
Adesso inoltre sappiamo diversi aneddoti sui genitori dei nuovi compagni di classe di Eleonora.

domenica 30 settembre 2018

Tempi moderni

Eleonora ha perso un dente.
Le abbiamo suggerito di fare come da bambina, metterlo sotto un bicchiere questa notte e vedere domattina se sarà passata la fatina a lasciare una moneta.
Risposta di Eleonora: "O se mi ha swishato i soldi sul conto". (Swish è un'app che si usa per fare piccoli trasferimenti, tipo postepay).

sabato 29 settembre 2018

Jump!

Jump yard è un posto diventato velocemente molto di moda fra gente di tutte le età. Tappetini elastici e vasche piene di gommapiuma. Un posto dove saltare, fare acrobazie, provare giravolte
cadendo sul morbido.

Eleonora e Sofia lo adorano, e come loro tanti altri. In tempi in cui si dice che gli schermi imbesuiscono, ecco tappetini elastici e parkour, che fanno sì che ci si attivi.

Secondo sia Eleonora che Sofia poi il parkour è l'allenamento ideale per fare i salvataggi più spettacolari nella pallavolo, e a guardare i video su YouTube di quelli che recuperano i palloni saltando cartelloni pubblicitari e tavoli degli ufficiali di gara non si può dar loro torto.

martedì 25 settembre 2018

Tutto il mondo è paese

Dopo che anche a Stoccolma l'estate ha raggiunto i 35 gradi, e dopo che il giorno successivo le elezioni tutti si sono proclamati vincitori, compresi quelli che hanno preso il loro minimo storico, si sono aggiunte anche le riunioni di classe a far si che le differenze fra Italia e Svezia siano sempre minori.

Questa mattina su Italians c'era questa lettera: http://italians.corriere.it/2018/09/25/lettera-cellulari-a-scuola-la-mamma-e-la-pasta-al-pesto-o-al-pomodoro/

Questa sera Anette è tornata dalla riunione di classe di Sofia. Praticamente avrebbe potuto scrivere lei la lettera a Italians, con citazione dei dieci minuti di arringa con i quali una mamma ha cercato di spiegare perché sua figlia deve avere il diritto di tenere il cellulare acceso in classe, e la scuola ha il dovere di garantirle che non le verrà rubato (iPhone X in mano a bambina novenne...).

Nota di cronaca: oggi è il nostro 14esimo anniversario di matrimonio.

venerdì 21 settembre 2018

Stagioni diverse

Il bello di essere una famiglia internazionale è che ogni tanto si scoprono diversità divertenti.
Sulle stagioni avevamo già scoperto che mentre in italiano diciamo che "una rondine non fa primavera", in svedese si dice che non fa estate.
Ieri sera si parlava di autunno. Anette e le bimbe dicevano che siamo già in autunno. Io sostenevo che inizia con l'equinozio, il 23 settembre.
E così mi hanno detto all'unisono la definizione svedese di autunno, dettata dall'istituto metereologico: La stagione quando la temperatura giornaliera media è calante e assestata fra gli 0 e i 10 gradi, ovvero fra 0 e 10 gradi per 5 giorni dopo temperature superiori ai 10 gradi dopo il 1 agosto. (In svedese, secondo SMHI: "den årstid när dygnsmedeltemperaturen är fallande och ligger mellan 0 och 10 grader. Eller mellan 0 och 10 grader under 5 dygn efter temperaturer över 10 grader efter 1 augusti.").

Questa definizione implica che, tipicamente, a Kiruna, in Lapponia, l'autunno inizia il 16.agosto mentre a Malmoe il 12 ottobre.

Ammetto che la definizione che segue solstizi ed equinozi mi sembra più pratica.

mercoledì 19 settembre 2018

Segnali di crescita

Una volta mi sono ritrovato a rendermi conto di quanto stesse crescendo Sofia perché stavo piegando il bucato e guardando alcuni vestiti mi chiedevo se fossero suoi o di Eleonora.

Ieri mi sono reso conto di quanto stia crescendo Eleonora perché mentre stavo piegando il bucato non ero sicuro se alcuni capi fossero suoi o di Anette...

giovedì 13 settembre 2018

I bambini ci guardano

C'è una cosa che mi sembra di dire almeno un paio di volte a settimana a una delle mie figlie: "togliti bene le scarpe".
Quelle da ginnastica, quelle da corsa e quelle da pallavolo le trovo sempre ancora allacciate, tolte con il classico gesto di chi ha tenuto giù il tallone dell'una con la punta dell'altra.
Ho spiegato che così si sformano, si rovinano, perdono elasticità. Ho fatto vedere dove sono più consunte proprio a causa di quel movimento.

Ieri, dopo la corsa, sono tornato in ingresso per prendere le mie scarpe e portarle nel seminterrato dove abbiamo tutte gli indumenti per lo sport.
Le ho guardate. Erano allacciate. Perché è un gesto che faccio anche io.
E come faccio a pretendere da mia figlia un comportamento diverso?
Non so se sia imprinting, genetica, o cosa. È però chiaro che i bambini ci guardano, che è difficile dir loro di non portare fumetti o libri a tavola mentre noi siamo lì con caffè e giornale, è difficile dirgli di smetterla di chattare mentre noi siamo lì con il cellulare in mano a rispondere a una mail o a un Whatsapp.

Perché i bambini non fanno come diciamo. Fanno come facciamo.


martedì 11 settembre 2018

Geografia moderna

Lo ammetto, geografia quando ero alle elementari io era un po' più semplice. Cecoslovacchia, Jugoslavia e Unione Sovietica erano facili da trovare sulla cartina ed erano solo tre capitali da imparare.


Sofia ieri ha raccontato di avere due nuove compagne di classe.
Vengono dalla Ce... Cechia.


Poi ha raccontato di loro. Piano piano, da vari dettagli, abbiamo intuito che la provenienza forse era un altra.


Alla fine ci siamo arrivati. Cecenia.

domenica 9 settembre 2018

Movimenti segreti

Martedì sarà il mio compleanno.
In settimana sono stato via per diversi giorni. Tornato venerdì sera tardi, ieri e oggi ho notato piccoli segni che le bimbe tremano qualcosa. Ingredienti per dolci che di solito non abbiamo nella credenza, occhiate e parole in codice, Anette e Sofia che oggi, dopo che siamo andati a votare, sono sparite per un po' nel centro commerciale.
Vedremo.

Devo comunque ammettere che sono molto meglio di me a mantenere i segreti e la faccia da poker. Anette i regali me li legge in faccia. E quando riesco a nasconderlo lascio in giro scontrini, sacchetti del negozio, e compagnia bella.

sabato 1 settembre 2018

8 giorni alle elezioni

Settimana prossima si voterà per il nuovo governo. Qui si vota ogni quattro anni.
Sia a scuola di Eleonora che di Sofia se ne parla molto.
A scuola di Eleonora faranno le elezioni simulate, con tanto di seggi, urne e scrutatori. Tutte le classi, nell'ambito del corso di educazione civica, stanno facendo un lavoro sui vari partiti ed i relativi programmi. Vedremo se il voto degli studenti rispecchierà il risultato degli adulti.
A scuola di Sofia gli allievi hanno potuto creare partiti su temi a loro cari. Sofia è molto coinvolta nel tema della refezione: piatti cucinati, riduzione degli sprechi, aspetto sostenibile e ambientale. È convincente. La voterei.