lunedì 11 gennaio 2021

Riflessione sulla moda (di un papà ex paninaro...)

Con Eleonora e Sofia abbiamo parlato di moda, dei loro gusti, dei loro stili. Chiaro, un genitore ha opinioni. Allo stesso tempo mi sono chiesto: "...ma io che alla loro età facevo parte di quelli che andavano in giro con l'Henry Lloyd giallo canarino modello netturbino o operaio ANAS, Moncler arancione visibile anche con fitta nebbia padana, toppe - o peggio tasche rivestite - in tela fantasie "Naj Oleari", cinture (vogliamo parlare delle fibbie?) e stivali da Far West, e compagnia bella, posso veramente dar loro "lezioni di stile per adolescenti" ? Per me il cappellino da baseball è più bello con la visiera curvata, mentre portata tesa e con il cappellino un po' girato fa molto scemo del villaggio di Faletti a Drive In. Aborro i pantaloni lunghezza "hai l'acqua alta in casa?". Che sia naturale per gli adolescenti volersi vestire in maniera diversa dalla generazione precedente, se non altro solo per marcare la differenza? PS: Ho ancora sia l'Herny Lloyd di cui sopra che una cravatta in tessuto Naj Oleari (la fantasia con le macchinine) nonché la cintura da cowboy (senza però il fibbione).

mercoledì 6 gennaio 2021

Regalo apprezzato

Per l'Epifania Eleonora mi ha fatto trovare nella calza il torrone fatto da lei. Regalo molto apprezzato, e squisito!

venerdì 1 gennaio 2021

Riassunto delle puntate precedenti

Caro diario, non scrivo da un po' di giorni, non per mancanza di eventi, ma anzi proprio per l'essermi concentrato più sul viverli che sul condividerli (cit. J-Ax). Citando Dalla si può dire che "l'anno vecchio è finito ormai", e noi lo abbiamo festeggiato a casa, anche se per il brindisi di mezzanotte siamo usciti e abbiamo fatto cin cin con qualche vicino di casa. Eleonora ha fatto l'ultima settimana di scuola del 2020 in didattica a distanza, dall'11 dovrebbe tornare in classe. A scuola di Sofia hanno accorciato l'ultima settimana di un paio di giorni, verranno recuperati a giugno. Natale siamo riusciti a farlo con i suoceri e zia Helena, mia cognata. Ci siamo autoisolati tutti per una settimana prima di incontrarci. Ci siamo sentiti oggi per gli auguri. Aggiungendo una citazione, mettiamoci anche Tornatore: stanno tutti bene. Eleonora a dicembre si era ripromessa di andare a correre per ogni volta che avesse fatto dei dolci. È andata a correre 22 volte, compresa quella per il dessert del cenone, portata che ha fatto lei: mini meringhe, curd all'arancia e zafferano, panna montata, salsa al caramello, chicchi di melograno e granella di fudge. Uno dei regali di Natale che mi ha fatto è stata una scatola di meringhe fatte da lei, in diversi gusti: naturali, salate, alla liquirizia, al cioccolato, con frammenti di bastoncino caramellato alla menta, quello classico natalizio. Una più buona dell'altra. È stata una sua idea che mi è piaciuta molto, ha regalato dolcetti fatti da lei. I suoi cookies ai tre cioccolati sono stati molto apprezzati da familiari e amici. La corsa è diventata un po' l'attività di famiglia adesso che l'orienteering è in pausa e la mancanza di neve in zona Stoccolma rende lo sci di fondo impossibile. Ho notato su Strava che il tempo di riscaldamento di Sofia ed Eleonora è praticamente il mio tempo gara... Me lo ha fatto notare anche Sofia mentre correvamo insieme; io ero tutto contento, guardavo il Garmin e vedevo chilometro dopo chilometro i miei tempi migliori. Lei, in maniera molto naturale, mi ha chiesto quando sarebbe finito il riscaldamento per poter iniziare a correre davvero... mi sono sentito come Willy il coyote con Beep Beep! Sofia è diventata una fan di Friends. Si è sciroppata tutta la serie (10 anni di episodi!). A sentirla citare alcune scene mi rendo conto di quanto la tv in lingua originale aiuti con l'inglese. Il 2020 è stato il secondo anno della mia vita, e il primo di quelle di Eleonora e Sofia, senza un giorno in Italia. Speriamo nell'estate 2021 di poterci tornare.

domenica 13 dicembre 2020

Foto premiata

La federazione svedese di orienteering ha una iniziativa per promuovere lo sport in maniera non competitiva. Sono delle mappe i cui controlli possono venire trovati in un ordine qualsiasi e senza limite di tempo durante un periodo di diversi mesi. All'iniziativa è collegato anche un concorso fotografico. Oltre 50mila hanno inviato una foto. Due venivano premiate. Una è stata Sofia, che ha mandato una foto (fatta da Anette) con la didascalia "ecco come mi sento pacifica dopo aver trovato l'ultimo controllo di Naturpasset".

domenica 6 dicembre 2020

11

Tanti auguri splendida Sofia, ragione che ho iniziato questo diario. Auguri alla tua caparbia, alla tua energia, alla tua generosità, alla tua sensibilità, alla tua generosità. Tu che ogni lunedì sera prepari da mangiare e che mi coinvolgi nell'insegnarti a cucinare all'italiana. Tu che oggi aspettavi la lettera da Horwarts, che io e te Harry Potter in italiano lo leggiamo insieme e che ci stiamo mettendo tantissimo perché ogni volta diventa un'occasione per conoscerci meglio e iniziamo a parlare di tutt'altro. A te che sai conquistare tutti con la tua spontaneità, che ti sei guadagnata l'ammirazione dei ragazzi dell'under 18 quando hai fatto il loro stesso allenamento sugli intervalli e non hai mollato, a te che quando puoi dormire nel nostro letto lo fai portandoti tanti di quei peluche che diventa difficile trovare spazio, a te che hai regalato ad Eleonora un calendario dell'avvento fatto da te che ogni giorno contiene una piccola sorpresa, a te che hai un cuore grandissimo, buon compleanno. Il tuo papà

domenica 29 novembre 2020

La generosa

Ieri si svolgeva la quinta e ultima gara dei campionati provinciali di orienteering. Sofia, reduce da un secondo posto ai regionali, aveva avuto un po' di difficoltà con un paio di controlli nelle prime due prove, ma si era piazzata bene nella terza e nella quarta prova. Un podio ieri le avrebbe permesso di portare a casa il premio del terzo posto totale. I primi sei controlli li ha fatti alla grande, ed era in testa di 19 secondi...ma ecco che mentre stava per andare al prossimo controllo uno dei principianti del nostro club, le ha chiesto aiuto; era proprio perso. Così lei si è fermata ad aiutarlo, cosa che ha richiesto un minuto e mezzo circa. Poi è ripartita, segnando ancora il miglior tempo in in tre dei controlli successivi ed il secondo in uno degli altri. Se non si fosse fermata avrebbe vinto, ma quella sosta le è costata il podio per una manciata di secondi. Quarta e niente targa ricordo. Lei però è contenta così. Aiutare un bambino in difficoltà era più importante. Eleonora, che era terza prima della gara, si è confermata brava nella categoria sprint e ha ottenuto il terzo posto cumulato. La gara si è svolta sotto una leggerissimissima nevicata.

mercoledì 18 novembre 2020

15

15 anni fa mi facevi pronunciare per la prima volta "sono papà!". Oggi con i tuoi 178 cm sei diventata più alta della mamma. Fai i dolci così bene che per me andare a correre è diventata quasi una necessità, e non ci provo nemmeno a correre con te visti i tempi che fai. Tu che con caparbia non hai mai smesso una gara di orienteering, ma le hai portate tutte alla fine, perché "meglio arrivare ultima che ritirarsi". Tu che "se indietreggio è solo per prendere la rincorsa". Tu con il tuo personale stile di moda, che adoro quando andiamo a fare shopping insieme, chissà se capisci quanta gioia mi dai quando spontaneamente mi chiedi di accompagnarti a scegliere dei vestiti. Tu che ti identifichi come un gatto, capace di usare in maniera appropriata il sarcasmo come artigli, coccolona che fa le fusa, e da quando fai parkour anche agile. Tu che vuoi rendere migliore questo mondo, e ti informi, e sei coinvolta, e ci credi. Tu che conosci a memoria i testi di un numero enorme di canzoni anni '80 e così facciamo in duetto sia Rick Astley che i Roxette, ma niente come cantare in duetto "Shallow". Tu che nel compito in classe di storia hai portato a casa il voto più alto con il commento dell'insegnante che ti ringraziava per aver corretto il suo italiano. Buon compleanno splendida Eleonora! Il tuo papà.

lunedì 16 novembre 2020

L'allenamento su Zoom

Viste le misure di distanziamento più restrittive il nostro club di orienteering ha iniziato ad usare una app per le videoconferenze in due modi: - l'allenamento di ginnastica si fa a casa, tutti davanti al computer a seguire gli esercizi dell'istruttore/istruttrice di turno - l'allenamento di corsa dei giovani viene trasmesso su Zoom. Non che prima ci fosse affollamento per vederli, è più che altro una cosa divertente (le attività sportive sono permesse, ma il pubblico ammesso è sceso da 50 a 8 persone). Fra Zoom e Garmin è peggio del Grande Fratello. Quando andavo a scuola io, e andavo in motorino,non esisteva il telefonino, niente "squillino", nessun messaggio. Nota: Le scuole sono aperte, la raccomandazione è di lavorare da casa se possibile

sabato 14 novembre 2020

Frittelle giapponesi

Le lezioni di economia domestica di Eleonora hanno spesso una piacevole parte di esercizi a casa. E così siamo arrivati alle frittelle giapponesi, molto più soffici dei pancakes americani, che Eleonora ci ha preparato per colazione. Chiaramente, nonostante il risultato sia stato squisito, è stata invitata ad esercitarsi ancora, ed ancora, ed ancora...

venerdì 13 novembre 2020

Halloweek

Decorare la casa per un giorno solo sembrava un po' uno spreco di energie, e così il lavoro fatto da Anette, Eleonora e Sofia (comprese le zucche intagliate sulle scale di casa) e le varie decorazioni sono rimaste per una settimana. Poi ci ho messo io una settimana extra a scriverne in questo diario, ma questa è un'altra storia...

martedì 3 novembre 2020

Höstlov

Höstlov è la settimana di vacanza scolastica d'autunno. I primi tre giorni Sofia li ha passati a un campo di orienteering, dove Eleonora era fra gli allenatori (orgogliosa di guadagnare dei soldi propri tramite un lavoro che ha svoltocon molta dedizione). Gli ultimi due giorni li abbiamo sfruttati per una gita familiare nella riserva naturale di Stendörren, un'oretta a sud di Stoccolma. Pranzo cucinato sul fornello a spirito, cioccolata calda e dolci alla cannella fatti da Eleonora. Sabato e domenica dedicati al riposo!

domenica 25 ottobre 2020

Orientamento in clima autunnale

Oggi si svolgeva una delle ultime gare di orienteering della stagione, una due giorni a coppie: ieri prova sprint individuale (si sommano i tempi di ogni coppia), oggi prova lunga correndo insieme (si prende il tempo del secondo della coppia al traguardo). 

Lunga vuol dire 5,4 km in linea d'aria per la

La mappa di Sofia

categoria di Sofia (diventati 6,3 e corsi in circa 7 min/km) e 9,8 km per quella di Eleonora (diventati quasi 13 e corsi in circa 9:30 min/km). 

La seconda prova includeva, per chi lo voleva, la possibilità di mascherarsi; cosa che Sofia e la sua compagna di squadra hanno fatto.

La mappa di
Eleonora 

Per chi volesse fare un po' di pratica di svedese, o semplicemente vedere com'erano ieri e oggi c'è su YouTube un video del Norrortsdubbelt fatto da uno dei club che organizzava.

martedì 20 ottobre 2020

Tempra svedese

 Prima mattina con 0 gradi. Sofia va ancora a scuola in bici. Mi raccomando con lei che prenda un giubbotto, lei conferma. 

Al momento di uscire la vedo sulla porta solo con la maglietta e una felpa leggera. Sotto il casco niente. Le chiedo del giubbotto, lei tutta contenta mi fa vedere che è nello zainetto...

lunedì 12 ottobre 2020

Poke bowl

Il lunedì è il giorno in cui Eleonora ha economia domestica, che include il cucinare.

Oggi lei e il suo compagno di banco hanno dovuto creare una poke bowl dal sapore asiatico, con verdure, del pollo marinato in una salsa di soia e sesamo, riso, avocado, fagioli edamame e una maionese piccante.

È stato anche il loro pranzo, nonché un piccolo antipasto per noi questa sera. 

venerdì 9 ottobre 2020

Un tuffo nel passato

 Questo blog nacque una decina di anni fa per descrivere il mio congedo parentale con Sofia. Oggi è diverso, le bambine sono diventate ragazze, una è ufficialmente teenager, l'altra ha solo un paio d'anni prima di potersi titolare così. Le giornate non sono più riempite da pannolini, biberon, pappe, giochi da fare, eccetera, ma si sono trasformate in "quale liceo scegliere", "app e siti social", confronti fra il mondo quando avevo io la loro età e quello odierno che, visti gli sviluppi tecnologici, fanno sembrare ogni lustro un'era. Oggi parlo con loro prima di postare, decidono loro sulle foto, le annotazioni in questo diario sono meno frequenti, anche se non sono meno frequenti i momenti da ricordare (e molti post si sono transformati in foto che abbiamo sul google drive).

E nel mezzo di questa crescita succedono poi cose come ieri sera, quando Eleonora mi viene sul lettone e mi dice "papàmi hai raccontato che quando ero appena nata mi addormentavo sul tuo petto mentre facevi il sudoku... qui c'è una app di sudoku, qui ci sono io... mi metto qui e lo facciamo insieme?". E così abbiamo fatto un tuffo nel passato.