mercoledì 18 gennaio 2017

Serata minigolf

Questa sera Anette aveva organizzato una cena a casa nostra. Per me e  le bimbe c'erano due alternative: stare al piano di sopra o andare fuori. Abbiamo optato per l'opzione minigolf + cena fuori.

Giocare a minigolf con le bimbe è esilarante. Sofia ha la capacità di trovare le sponde più assurde, che vanno contro le leggi della fisica.

Eleonora ha (quasi) la mia stessa capacità di aggiungere colpi agli altri e toglierne a sé stessa... però fa meno scena quando sbaglia (io alterno scene di disperazione a balletti di vittoria e festeggio gli "hole in one" con il balletto del pirata che poi ripone la spada (ossia la mazza) nel fodero. Loro fanno finta di non conoscermi.


martedì 17 gennaio 2017

Il codice di Morfis

Eleonora ha un nuovo insegnante di matematica. È il suo ex insegnante di scienze, che lei adora (e che adoriamo anche noi, data la sua capacità di fare appassionare i bambini a qualsiasi materia insegni, e data la sua abilità nell'adattare il carico di lavoro e la complessità al livello individuale dell'alunno).

Fra i compiti a casa Max, questo il nome dell'insegnante. ha dato una serie televisiva che si chiama "Il codice di Morfis", nel quale un gruppo di ragazzi deve risolvere degli enigmi con l'aiuto della matematica.

http://urskola.se/Produkter/137193-Morfis-kod-ett-matteaventyr-Tjuvakaren

Non ho mai visto Eleonora fare i compiti così volentieri.

lunedì 16 gennaio 2017

Rap italo-svedese

Ai primi di dicembre Eleonora preparò come argomento da dibattere in classe un dibattito sul perché sì al poter tenere su il cappello in classe.

Le feci così ascoltare "L'uomo col cappello" di J-Ax.

La canzone le è piaciuta e l'ho beccata più volte ad ascoltarla cercando di impararne il testo a memoria.

Io rido quando la vedo, bionda con gli occhi azzurri, assumere la posa da rapper e cantare la strofa "...ho il cappello perché sotto ho i capelli castano ratto prova di italianità e dna pacco..."

domenica 15 gennaio 2017

Tutte fuori

Questa mattina quando mi sono svegliato la casa era deserta.
Anette si era svegliata e si era preparata per andare a correre quando si sono svegliate anche Sofia ed Eleonora che si sono volute aggregare. E così tutte e tre sono andare a fare jogging mattutino.

Quando sono tornate mi hanno raccontato che Sofia aveva avuto una piccola (dis)avventura: mentre correva un cane era stato attratto dai suoi guanti e aveva cercato di prenderli (il cane era al guinzaglio, vicino alla padrona che era seduta su una panchina). Sofia si era un po' spaventata. Si sono quindi fermate, hanno parlato con la padrona, e Sofia ha scoperto che quando non aveva più paura e cercava di scappare (cosa che il cane interpretava come gioco), ma anzi andava verso il cane, ecco che era l'animale ad avere timore e indietreggiare mettendosi dietro la sua padrona. Dopo che la padrona ha ringraziato Anette sono ripartite e hanno finito il giro di corsa, con Sofia contenta di aver imparato come gestire quel tipo di situazioni.

sabato 14 gennaio 2017

Domande e risposte

Ore 21:00 di ieri sera. Sofia: "Posso vedere con voi l'ultimo film di Harry Potter anche se è un po' spaventoso?"

Ore 03:00 della notte. Sofia, che era andata a dormire in camera sua dopo il film, intrufolandosi nel lettone: "Posso dormire con voi che il film era un po' spaventoso?"


Nota: Mentre io ero con Eleonora e Sofia agli allenamenti di pallavolo, Anette era andata a fare la spesa. Mi ha mandato un messaggio chiedendomi se volessimo che passasse a prenderci visto che era sulla strada (e che c'era -2).
Risposta mia: "Si, grazie"
Risposta di Eleonora e Sofia: "No papà, camminiamo... così prendiamo un po' di pokemon a Pokemon Go"
Così siamo tornati a piedi, e nel farlo abbiamo allungato il percorso per passare da un paio di "pokestops" e per raggiungere i chilometri necessari affinché si schiudesse un uovo nel gioco.

venerdì 13 gennaio 2017

Generazione X

A tavola.
Eleonora parla di videogiochi, di app, di canzoni che vanno di moda fra le sue amiche.
A un certo punto Eleonora dice: "Avete sentito parlare di... ma no, che dico, voi siete degli anni '70!"

mercoledì 11 gennaio 2017

Sorpresa via WhatsApp

Era da tanto che a Eleonora non cadeva un dente da latte.

Questa mattina alle 6:30 io ero sul volo per Berlino. Una volta atterrato e acceso il cellulare mi è arrivato un messaggio su WhatsApp con una foto. Il dente da latte che da qualche giorno ballava questa sera sarà a disposizione della fatina...

martedì 10 gennaio 2017

Finita la tombola del leggere

Sofia aveva avuto come compito per le vacanze di Natale una "tombola" con, al posto dei numeri, una varietà di modi di leggere (ad alta voce per i tuoi peluche, a lume di candela, quando fuori nevica, e così via).
La cosa è diventata un gioco per tutta la famiglia.
Il tutto andava finito prima di domani.

Questa sera una volta arrivate a casa Sofia ed Eleonora non si sono tolte i vestiti, ma hanno preso ognuna un libro e si sono sedute in giardino. Hanno completato l'ultima casella: leggere all'aperto.
Tombola!

lunedì 9 gennaio 2017

Dai loro un dito...

Oggi ero al lavoro.
Eleonora era al "tempo libero" (le lezioni iniziano mercoledì).

Mi chiama alle due del pomeriggio.
Prima telefonata: "Posso andare a casa presto, verso le tre, e Isabel viene con me?"
OK
Seconda telefonata. Dopo 5 minuti. "Può venire anche Sigrid, la sorella di Isabel?"
OK
Terza telefonata, dopo altri 5 minuti. "Va bene se viene anche Alma?"
Ok - Conosco tutte le ragazze, due sono sue compagne di classe da sei anni e la terza è nella stessa squadra di pallavolo.

Quarta telefonata. "Papà, non ho preso le chiavi questa mattina... passiamo da te in ufficio a prenderle, va bene?"

Si sono presentate in ufficio, erano passate dal super a prendere la farina senza glutine perché una delle amiche è celiaca e avevano deciso di fare merenda con una torta fatta da loro.

Si sono fermate anche a cena. Spaghettata. E con Eleonora abbiamo insegnato loro ad arrotolare gli spaghetti sulla forchetta, che vedere come li mangiavano altrimenti metteva i brividi.

domenica 8 gennaio 2017

Due cene per finire

Ieri sera cena da amici. Tre
coppie italo-svedesi. Il modo per celebrare la fine delle vacanze di Natale è stato la rottura della casetta di pan pepato, che nel caso specifico era la copia esatta della casa degli amici che ci ospitavano.

Questa sera invece serata in famiglia con cena preparata da tutti e noi quattro insieme. Anette e Sofia hanno preparato l'antipasto (un classico räkmacka, gamberetti serviti su pane - in questo caso scuro), io ed Eleonora il piatto principale  (un arrosto - squisito - alle erbe aromatiche, con contorno di patate "Hasselback"). E per finire macarons.

sabato 7 gennaio 2017

Come Pozzetto

C'è una scena ne "Il ragazzo di campagna" dove Pozzetto invoca la pioggia. Il risultato è un diluvio torrenziale.
In maniera simile pochi giorni fa mi lamentavo della mancanza di neve. Adesso non la smette più di scendere.
La cosa positiva è che anche gli adulti possono prendere la slitta e tornare bambini!

venerdì 6 gennaio 2017

Come da tradizione

Ieri abbiamo guardato "La Freccia Azzurra", e questa notte è arrivata la Befana.
Peccato che qui non ci sia il carbone di zucchero. Devo imparare a farlo.

giovedì 5 gennaio 2017

È tornato il freddo

15-20 cm di neve
-9 durante il giorno, con un bel sole
È stata la giornata ideale per Eleonora e Sofia per inaugurare uno dei regali di Natale: i monopattini per la neve! Si sono sfidate sia nello slalom che nella "libera".
Ci siamo divertiti talmente tanto che non abbiamo nemmeno pensato ad immortalare l'occasione. I telefonini sono rimasti in tasca, la nostra concentrazione era tutta sulla attività del momento.

mercoledì 4 gennaio 2017

Puzzle

A volte sembra che mettere insieme tutti i pezzi della vita (genitorialità, lavoro, relazioni, ecc.) sia un puzzle.
Oggi con Anette, Eleonora e Sofia abbiamo deciso di fare un puzzle vero. 500 pezzi. Ci abbiamo lavorato tutti insieme. 
E dopo un paio d'ore (abbondanti) era fatto!

...poi Anette ne ha tirato fuori uno, complicato, da 1000 pezzi. 

martedì 3 gennaio 2017

Quando la realtà è peggio

Alla tv c'è il trailer di un film abbastanza violento, dico quindi ad Eleonora di cambiare canale. Capitiamo sul telegiornale: a Malmö sono stati sparati botti di capodanno ad altezza uomo, ed in altre città svedesi sono stati usati contro la polizia e un'ambulanza. Passano poi le notizie dalla Turchia.

Commento di Eleonora: "Sai papà, era meglio l'altro canale... almeno li sapevo che non era vero...".

Nota: Fuori è finalmente tornata la neve.