lunedì 9 gennaio 2017

Dai loro un dito...

Oggi ero al lavoro.
Eleonora era al "tempo libero" (le lezioni iniziano mercoledì).

Mi chiama alle due del pomeriggio.
Prima telefonata: "Posso andare a casa presto, verso le tre, e Isabel viene con me?"
OK
Seconda telefonata. Dopo 5 minuti. "Può venire anche Sigrid, la sorella di Isabel?"
OK
Terza telefonata, dopo altri 5 minuti. "Va bene se viene anche Alma?"
Ok - Conosco tutte le ragazze, due sono sue compagne di classe da sei anni e la terza è nella stessa squadra di pallavolo.

Quarta telefonata. "Papà, non ho preso le chiavi questa mattina... passiamo da te in ufficio a prenderle, va bene?"

Si sono presentate in ufficio, erano passate dal super a prendere la farina senza glutine perché una delle amiche è celiaca e avevano deciso di fare merenda con una torta fatta da loro.

Si sono fermate anche a cena. Spaghettata. E con Eleonora abbiamo insegnato loro ad arrotolare gli spaghetti sulla forchetta, che vedere come li mangiavano altrimenti metteva i brividi.

8 commenti:

  1. Haha concordo sui brividi nel vedere i nordici tagliare con coltello e forchetta (o peggio) spaghetti e bucatini :)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Vi segnaliamo che il vostro blog sta offrendo spazio e visibilità a un criminale di nome Michele Nista, i cui commenti diffamatori sono presenti in questo post/blog. Michele Nista, attraverso il furto di identità di decine di soggetti, conduce la propria attività criminale di cyber stalking internazionale di centinaia di persone, pubblicando decine di migliaia di commenti farneticanti su siti di tutto il mondo. Si tratta di soggetto pericoloso e sul quale stanno indagando diverse Procure italiane. Vi ricordiamo che la responsabilità per le diffamazioni presenti nei commenti del Vostro sito/blog sono anche a carico degli amministratori del sito. Pertanto il presente commento vale anche come diffida affinché provvediate a rimuovere tali contenuti e a prendere le opportune precauzioni affinché ciò non si verifichi più.
    Per ogni ulteriore informazione riguardante il soggetto in questione è possibile consultare https://fermiamolostalker.blogspot.it/

    RispondiElimina