venerdì 26 luglio 2019

Tornati in Svezia

Ci hanno accolti 27 gradi, però più secchi di quelli di Milano.  La valigia sempre con qualche leccornia tipica, ma ogni anno di meno, visto che oramai quì si trova quasi tutto quello che si può comprare in un supermercato italiano (anche se cerchiamo di ridurre il nostro impatto ambientale). Certo, pensando al riscaldamento globale ci siamo chiesti come mai in Italia a luglio al supermercato ci fossero pomodori olandesi, frutta spagnola e carne polacca. E abbiamo comprato praticamente solo prodotti locali.

3 commenti:

  1. Fra Cristoforo30 luglio 2019 10:42

    E tutti i voli per le vostre vacanze che impatto ambientale hanno? Certo che il gretinismo è proprio contagioso...
    Forse in Italia siamo invasi da cibo spazzatura straniero perchè con l'euro ha distrutto la nostra economia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano (Fefo)31 luglio 2019 09:02

      Abbiamo fatto i conti. Venire in auto avrebbe un impatto solo leggermente inferiore. In treno è troppo macchinoso.
      La barca a vela non l'abbiamo contemplata.
      Noi CO2-compensiamo i voli. Negare il cambiamento climatico è impossibile, basta guardare i ghiacciai.

      La nostra frutta e verdura viene venduta all'estero. Chi la produce e la vende viene pagato in euro. Come pagato in euro è chi la pizza da 10.000 lire la vende a 10 euro (un aumento annuale circa del 4% confrontando un prezzo del 2002, entrata dell'euro, con uno del 2019).

      Elimina
  2. Don Abbondio più che Fra Cristoforo visto che, mediamente, quelli che usano l'aggettivo "gretini" poi votano partiti che sostengono le energie rinnovabili, sì, ma solo se in mano alla malavita. Intanto, in Italia, sempre più comuni si dichiarano in emergenza climatica - ma sono certa che i "Fra Cristoforo" nostrani continueranno a sbraitare contro i "gretini" e a dichiarare che questo è il migliore dei climi possibili fino all'ultimo, come Pangloss davanti all'Inquisizione. Denial is the longest river in the world.

    RispondiElimina