mercoledì 1 gennaio 2020

Sorelle monelle

A Eleonora piace sciare da sola. Rinuncia volentieri alla compagnia sull'ancora o sulla seggiovia in cambio del potersi scegliere lei le piste e la velocità. Scende controllata su ogni tipo di pista, e ogni tanto si concede deviazioni nei boschi o fuori pista. E a volte va anche dove non dovrebbe (tipo la pista nera che era chiusa perché non pistata - cosa che ha raccontato un po' con senso di colpa e un po' con l'orgoglio di chi si è messo alla prova).
Sofia preferisce andare a sciare con Eleonora piuttosto che con me e Anette. Così le due sorelle ogni tanto vanno insieme.
Mi è capitato di vederle mentre non sapevano che ero vicino. Su un pezzo in piano Sofia si faceva trascinare da Eleonora. Mi hanno poi raccontato che anche Sofia aveva trascinato Eleonora...ma solo per due metri.
Sembra si siano divertite, anche se dopo pranzo Eleonora ci ha comunicato che adesso aveva voglia di andare da sola.

7 commenti:

  1. Le tue ragazze devono essere davvero piccole donnine responsabili. Lo sai vero che in Italia tutto "funziona" diversamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano (Fefo)1 gennaio 2020 18:40

      Testano e provano entrambe i limiti. Come ho scritto, Eleonora sulla pista nera chiusa c'è andata. Però se guardo ad esempio lo studio Eleonora è proprio responsabile.
      Io in Italia dai miei ho avuto molta fiducia, in tempi in cui non c'erano telefonini. A scuola andavo in motorino e il gettone telefonico "per sicurezza" non mi è mai capitato di usarlo.

      Elimina
    2. No ma io sono d'accordo con te, provo a crescere i miei figli responsabili ed indipendenti...il mio "funziona" significa non funziona, se consideri che ho amiche che non mandano le figlie quindicenni a scuola con l'autobus...!

      Elimina
  2. Ma voi come reagite alla notizia che è andata sulla pista nera chiusa? Perché sembrate sempre molto pacati e serafici, mentre io a una notizia del genere perderei proprio le staffe... E partirebbe l'urlo selvaggio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano (Fefo)2 gennaio 2020 16:11

      Visto che c'è andata da sola, che tutto è andato bene, e che l'ha raccontato, in realtà non c'è stata una grande reazione, che invece ci sarebbe stata (per assurdo, in effetti) se si fosse fatta male. L'urlo selvaggio sarebbe partito se ci avesse portato Sofia.

      Elimina
  3. Questa volta è andata bene, ma se fosse successo un incidente sulla pista chiusa?
    Eh già, ma gli adolescenti sono un mondo meraviglioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano (Fefo)5 gennaio 2020 23:43

      Ma il nome vero mai?

      E comunque urla e minacce servirebbero probabilmente solo a far sì che la prossima volta non lo racconta nemmeno, invece così ci si può ragionare.
      Consiglio: https://www.amazon.it/nostri-Apprendimento-memoria-sviluppo-bambino/dp/8862205899/ref=mp_s_a_1_1?qid=1578263921&refinements=p_27%3ATorkel+Klingberg&s=books&sr=1-1

      Spiega anche come si sviluppa il cervello durante l'adolescenza, compresa l'attitudine al rischio.

      Elimina