lunedì 21 marzo 2011

Quando si arrabbia Eleonora

Ieri sera dopo cena Eleonora stava guardando dei cartoni quando le dico che deve rassettare un pochino sia la stanzetta dei giochi che la sua stanza visto che oggi vengono a pulire. Lei protesta. Io le rammento che ne avevamo già parlato. Lei protesta ancora. Le dico che o spegne o mi arrabbio come un coccodrago (è un coccodrillo con i denti aguzzi che quando si arrabbia sputa fuoco). Lei allora spegne, va verso la sua stanza e mentre raccoglie tutto il lego sparso sul pavimento con aria imbronciata dice: "basta, domani mattina quando mi sveglio vado via di casa..." io le chiedo "appena sveglia?" e lei "...dopo colazione!"

8 commenti:

  1. Decisamente ha un'idea pratica della vita! Come quando ti ha chiesto perché se dovevi uscire presto TU, era LEI che doveva fare colazione in fretta :-)

    Ah le fughe da casa per le ingiustizie! Io la mia l'ho meditata solo intorno ai 12 anni, mi sono arrabbiata tantissimo e sono andata in camera mia a fare i bagagli e quando mia madre mi ha chiesto dove pensavo di andare le ho risposto che...sarei andata in albergo!!!

    Buon primo giorno di primavera.

    PS: sono stata a Roma da mia madre per il finesettimana: al tavolino del bar senza cappotto!!! A Milano tira un vento che ti taglia in due, però almeno c'è il sole.

    RispondiElimina
  2. :D il solito geniaccio!
    La vita, con tutte le sue difficoltà, si affronta con la pancia piena: sarai di sicuro anche tu uno di quei genitori che fanno le ramanzine se sua figlia non fa colazione: "Ti aiuta a pensare meglio, a studiare meglio, bla bla ..". Ecco: ti ascolta! :)

    RispondiElimina
  3. Anche mia figlia è "scappata" di casa a 5 anni.
    Io ero costretta a letto dalla seconda difficilissima gravidanza, piena estate e abitiamo al mare, lei stanca di stare in casa ha preparato lo zainetto e se ne è andata!!
    Niente poteva fermarla, a parte un cancello elettrico che lei ancora non sapeva aprire!! Ovviamente abbiamo aspettato qualche anno a spiegarle come funzionava :-))

    RispondiElimina
  4. Mentre io ho messo in atto il primo tentativo di fuga a tre anni e quello effettivo a diciannove, mio figlio ora ottenne iniziò attorno ai due. In ogni caso, la bambina è previdente, perchè non si sa mai che riserva il destino quanto ai pasti.
    Roberta

    RispondiElimina
  5. Una carissima amica norvegese "fuggi" di casa a sette anni: la mamma la aiutò a preparare il fagottino. Si incamminò, ma appena al fondo della strada, si sedette e consumò la merenda. Poi girò i tacchi e tornò!
    Miasorella, invece, fuggì proprio dall'asilo, a 4 anni, trascinandosi dietro un'amichetta. Suonò alla porta di casa e chiese tranquilla se ci fosse pastasciutta per pranzo. Abitiamo in città e dovette attraversare tutto il quartiere. Avvertimmo noi le suore: non se ne erano neppure accorte!
    Tua figlia è una meraviglia!

    RispondiElimina
  6. Fa piacere vedere che non siamo i soli la cui figlia già a 5 anni se ne esordisce con queste uscite :)

    RispondiElimina
  7. Meravigliosa ! ... dopo colazione !

    RispondiElimina