martedì 26 aprile 2011

Aiutami a fare da sola

Eleonora ha quasi cinque anni e mezzo ed oscilla fra la voglia di diventare "grande" e quella di godersi l'essere piccina. È nella fase in cui alterna momenti in cui vuole provare cose difficili (tipo arrampicarsi da dove poi non riesce a scendere) a momenti in cui vuole sedersi in braccio e farsi imboccare. Si vede che ha sia voglia di crescere ed essere indipendente come Pippi che di godersi la sicurezza che diamo noi genitori.
Una frase secondo me bellissima che mi ha detto qualche volta durante questo ponte di Pasqua è "aiutami a fare da sola". Le ho chiesto se intendesse dire "insegnami", mi ha detto di no. Mi ha detto "aiutami, voglio fare da sola, ma facciamolo insieme". Ed io ho assaporato ogni singolo istante dell'aiutarla a fare da sola :-)

9 commenti:

  1. piu che commovente. l' essenza stessa della genitorialità secondo me. insegnare sarebbe stato passarle le tue esperienze, aiutarla è concederle di esprimere se stessa , errori compresi, per diventare grande.

    RispondiElimina
  2. è una piccina già grande, che ha la capacità di chiedere aiuto consapevolmente.
    La frase "aiutami a far da sola" è così tenera.. brava Eleonora. Questi momenti, queste frasi, vanno assaporate tutte da voi genitori.
    Buona settimana! :-)

    RispondiElimina
  3. questo post è dolce come il pane burro e cofettura di more. mi ero svegliata con l'amaro in bocca ed ora invece sto davvero bene, dentro una nuvola di zucchero filato rosa. grazie di cuore. Marina dal pc di mamma

    RispondiElimina
  4. mancava una N, confettura. Marina dal suo pc :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Stefano! Sono Michela, ti seguo già da qualche giorno... mi piace tanto il tuo modo tenero e appassionato di raccontare la vostra vita familiare!
    E mi piace soprattutto leggere delle enormi differenze tra il nostro Paese e la Svezia!
    Comunque Eleonora secondo me è fenomenale... "aiutami a fare da sola" è la frase-simbolo del pensiero di Maria Montessori! :-) hai una piccola pedagogista in giro per casa :-)
    Buona serata... e un bacione alle bimbe!
    (oppure sei alle prese con le fiabe della buonanotte?! :-D)

    Michela

    RispondiElimina
  6. Ciao Michela. L'asilo di Eleonora si ispira ai metodi Montessori e Reggio Emilia. Entrambi italiani :)

    RispondiElimina
  7. Così tutto torna :)

    RispondiElimina
  8. Ho dimenticato di firmarmi! Sono Michela ovviamente :)
    Tra due mesi mi laureerò in Pedagogia...ecco perchè mi tornava in mente la Montessori! :)

    RispondiElimina