lunedì 9 luglio 2012

Gröna Lund

Oggi giornata a Gröna Lund, il parco divertimenti sull'isola di Djurgården, in centro a Stoccolma. All'entrata abbiamo constatato che il fatto di aver raggiunto il metro d'altezza permetteva a Sofia di accedere ad un paio di attrazioni in più, compreso il miniautoscontro che ha quindi provato. A Eleonora mancano ancora un po' di cm. per raggiungere la fatidica quota 140, che permette di provare tutte le attrazioni. È comunque abbastanza alta da poter usare alcune delle montagne russe più emozionanti, cosa che ha voluto fare a più riprese e che mi  porta a chiedermi come mai al parco divertimenti scenda dal quasi giro della morte con triplo avvitamento dicendo "ancora ancora" e quando è in macchina con me alla terza curva dica che vuole il sacchettino per rimettere...

Visti i limiti d'altezza, Anette e io ci siamo alternati a chi andava con chi. Qualche attrazione comunque siamo riusciti a farla tutti e quattro insieme. Da rifare, sicuramente, le tazzine che girano a ritmo di valzer. Meno azzeccata è stata invece la scelta di andare con "blå tåget" (il treno blu) nel castello con mostri e fantasmi. Per fortuna che c'è lo zucchero filato!

6 commenti:

  1. Cioè... nel senso che Sofia si è spaventata... e siete riusciti a consolarla solo con lo zucchero filato????
    Patataaaaa.... che tenerezza!!!!!

    http://ciccisnestandgarden.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Allora è la tua guida! :)
    Roberta

    RispondiElimina
  3. Veramente anche io soffro il mal d'auto (pure quando guido io.....) ma le montagne russe non mi fan niente. In compenso se salgo sulle tazze rotanti sto malissimo!!
    Annie

    RispondiElimina
  4. Ciao! Anche io sono semi-svedese e l'anno scorso sono stata a Gröna Lund ;)
    Complimenti, come blogger e come padre!

    RispondiElimina