domenica 20 ottobre 2013

Un giudice inflessibile

Fra le varie cose che Eleonora ha portato a casa da scuola venerdì c'era anche un questionario della società che gestisce la refezione. Otto domande del tipo "La varietà del cibo è soddisfacente?", "Riesci a mangiare con calma e tranquillità?", "Il locale è pulito e in ordine?" e "Il personale è gentile con te?" alle quali rispondere "mai-qualche volta-spesso-sempre", un paio di domande dirette sulla qualità e il sapore del cibo e del buffet dell'insalata e il cibo preferito, oltre allo spazio per lasciare commenti.

Eleonora ha risposto molto onestamente, criticando certe cose e premiandone altre. Ha scritto che non sempre pensa che la varietà offerta di ricette sia abbastanza ampia e il giudizio globale è stato abbastanza neutrale.

La parte italiana è probabilmente emersa nella parte dei suggerimenti, dove ha chiesto che ci sia più spesso la pasta (mentre sovente, a giudicare dai menu che racconta, i carboidrati arrivano da riso e patate). Quella svedese è rivelata dalla richiesta di avere più spesso le polpettine del genere che si trova all'IKEA. Mi ha detto che inoltre è un po' invidiosa del ristorante che ho io al lavoro, che serve ogni giovedì le frittelle con panna montata e marmellata di ribes rosso.

14 commenti:

  1. Un questionario??? In Italia non lo danno,percui immagino che ti devi adeguare a quello che ti danno in mensa. Di primo c'é sempre la pasta,di secondo l'insalata,la carne o il pasce (scegli tu), non c'é il dessert. Secondo le osservazioni che ha fatto Eleonora,cioé che secondo lei non c'é un'ampia scelta di roba,va peggio nella mensa dei miei figli..... Elena

    RispondiElimina
  2. C'é bello o c'é brutto a Solna? Parto domani presto da Bergamo,e vengo a Solna per lavoro. Vorrei sapere che cosa mettere in valigia,se un k-way o un piumino!!!

    RispondiElimina
  3. Dimenticato la firma: Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.yr.no/sted/Sverige/Stockholm/Stockholm/

      Elimina
  4. Ho appena trovato in rete il loro menu della settimana che inizia domani:
    Lunedì: pasta al ragù, pasta al ragu vegetariano
    Martedì: pesce impanato al prezzemolo o moussaka vegetariana (con soia al posto della carne) e purè di patate
    Mercoledì: brasato e purè/sformato di formaggio e broccoli con patate lesse
    Giovedì (giorno vegetariano): zuppa di patate e broccoli o zuppa milanese (le chiederò cos'è), frittelle con marmellata di fragole
    Venerdì: pollo impanato nel mais delle tacos con salsa messicana e riso, "filetto" di quorn (sostanza per vegetariani) impanato nel mais delle tacos con salsa messicana e riso.
    C'è poi il buffet dell'insalata con altre verdure tipo carote, mais e cetrioli.
    I bambini si servono da soli. Settimana scorsa c'era in tutta la Svezia una gara per chi butta via meno cibo. Vedremo quale scuola ha vinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buono il quorn io lo mangio sempre nel ragù al posto della carne tritata o quello che sembra bocconcini di pollo oppure le salsicce, invece gli affettati o la pancetta di quorn non mi piacciono...
      Magdalen+baby 19+4

      Elimina
    2. Che bella l'attenzione che mettono per i vegetariani!

      Elimina
  5. Frittelle con panna e marmellata in mensa?????? Ma beati voi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Qui in Italia c'é come quello che ha scritto Elena. Lì da voi c'é molta scelta,e una grande varietá di verdure. Complimenti per quelli che organizzano la gara di chi butta via meno il cibo! Infatti molte persone nel mondo non hanno da mangiare,acqua potabile,o anche una casa! Invece noi abbiamo di tutto e di più! Dovremmo vergognarci qualche volta! Elena

      Elimina
  6. A proposito,nei Paesi Scandinavi c'é l'olio,o come condimenti prevalgono le 2 salse (rossa e bianca),oppure c'é la maggioranza di usare il burro?? Elena

    RispondiElimina
  7. Oggi mia figlia,a scuola,nell'ora di storia,ha fatto una domanda alla maestra dicendo:" Maestra,mi può dire perché non si fa anche la storia dei Paesi Scandinavi?" La maestra: "Perché lì ci sono solo ghiacci". A me questa risposta non sembra logica. Anche voi lì in Svezia avete una Vostra storia che accomuna i Popoli. Chiedo il tuo parere Fefo. Arianna

    RispondiElimina
  8. In Italia in realtà danno molto spesso questionari a scuola. Io l'ho visto fare sia dai miei figli, sia nelle scuole dove ho lavorato.

    RispondiElimina
  9. @Arianna: anche senza il parere di Fefo, possiamo proprio dire che la maestra di tua figlia ha detto una enorme cavolata, dovuta a ignoranza o a pigrizia. Non è necessario essere andati a vivere in Svezia per poterlo affermare! ;-)

    RispondiElimina
  10. Ma perché diavolo qualsivoglia accidenti di post fa Fefo c'è qualcuno che si mette a fare: e in Italia no e in Svezia si e sopra e sotto e dagli e aridagli. Ma che noia, ma che palle! E che cavolo! Ma sapete leggere? Lo stesso Fefo non fa confronti, racconta la sua vita e basta, non ha mai detto me ne sono andato perché l'Italia faceva schifo, non ha mai detto la Svezia è meglio. Si limita a raccontare e noi non potremmo limitarci a leggere e a commentare come se vivesse a Milano o in qualsiasi altro posto del mondo?
    Nossignore, ogni volta deve partire una gara a chi è meglio e chi è peggio! E basta un po', no?!
    Scusa per lo sfogo, Fefo.

    RispondiElimina