giovedì 5 marzo 2015

Fra il Grande Fratello e una comune

Si avvicina la quinta notte insieme con la famiglia dei vicini. Se si potesse immagazzinare l'energia dei cinque bambini (età 4,5,7,8,9) potremmo dire addio a petrolio e nucleare. Oramai è quasi come se i bimbi fossero in comune: ci si prende cura di quello più vicino, te li ritrovi (quasi) ovunque.  Mi è persino capitato di rivolgermi in italiano a una figlia dei vicini, che prima mi ha guardato con occhi da gufetta, e poi ha imparato cosa vuol dire "per favore".

2 commenti:

  1. Mi ricorda quel film di Lukas Moodysson intitolato "Tillsammans" ;) E ho come l'impressione che le ragazze apprezzeranno anche "We Are The Best" dello stessa regista, quando saranno un po' piu' grandicelle

    RispondiElimina