domenica 23 ottobre 2016

Domenica tranquilla

Oggi giornata molto tranquilla. Sveglia a mattina inoltrata tramite Sofia che si è presentata nel lettone per leggere ad alta voce un libro in italiano. Verso le dieci è arrivata una sua amica a giocare e io ed Eleonora ci siamo messi a ripassare il medioevo svedese per la sua verifica di domani. Lo abbiamo fatto mischiando momenti seri a momenti più divertenti, tipo quando parlando dell'avvocazia e della riscossione delle tasse le ho fatto vedere lo spezzone di "Non ci resta che piangere" con "Quanti siete, dove andate, un fiorino!"
Dopo pranzo Anette ed Eleonora sono andate a prendere un po' di cose per la nuova stanza di Eleonora mentre io ho aiutato Sofia a fare i compiti di italiano (lei doveva scrivere molte parole che iniziavano con determinate sillabe, e quando non le venivano in mente io cercavo di darle un aiutino tramite un sinomino o una situazione) e poi abbiamo guardato insieme gli Aristogatti mentre ci gustavamo una cioccolata calda visti i 5-6 gradi che ci ricordano a quali latitudini abitiamo.
A Sofia poi è venuta voglia di vedere una partita di calcio. Io e lei sul divano. Casualmente c'era Chelsea - Manchester Utd (lei ha subito riconosciuto Zlatan).
Per "costringerci" a mettere il naso fuori di casa siamo andati a gettare i rifiuti nei bidoni della differenziata (dove devo sempre stare attento a non darle il sacco della carta visto che non di rado ci sono dentro alcuni dei disegni che ha portato a casa dal doposcuola).
La giornata è stata caratterizzata da tempi dilatati, momenti di dolce far niente, coccole, calore familiare ed è finito con un brasato (cotto a fuoco lento oltre le tre ore) con contorno di pastinaca e barbabietole al forno. Tutto all'insegna della tranquillità.

6 commenti:

  1. Non ho capito bene... Gettate via alcuni dei suoi disegni a sua insaputa? Come mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché ne produce più lei in una settimana che uno studio artistico in un mese...

      Elimina
  2. Non lo fanno tutti?!? E' impossibile tenere tutte queste "opere"! Mia figlia, 4 anni, ogni giorno insiste nel portare a casa TUTTI i disegni che fa nel corso della giornata (anche quelli per dire con due righe gialle, il sole), che altrimenti sarebbero buttati via dall'asilo, non solo i lavoretti. Abbiamo gia' uno scatolone pieno nonostante appunto la caduta accidentale della maggior parte dei fogli nel bidone della spazzatura.

    RispondiElimina
  3. Supermammairene24 ottobre 2016 22:21

    Ok, per fortuna lo fate anche voi. Mi sento sempre orrida mentre butto, ma ho già scatoloni pieni e cucina tappezzata!

    RispondiElimina
  4. Anche io butto di nascosto ma senza pietà ;-)

    RispondiElimina
  5. per farvi sentire tutte/i meglio: mia mamma li buttava direttamente nel bidone sulla via del ritorno, a casa non ci arrivavano neanche!

    RispondiElimina