mercoledì 23 maggio 2012

Un'idea geniale

Eleonora adora l'anguria. Dice però, a ragione, che quella che mangia d'estate in Italia è più buona di quella che arriva qui in Svezia.

Mentre mangiava l'anguria ieri sera ha quindi avuto un'idea per essere sicura che ci sarà anguria ad aspettarla durante le prossime vacanze estive. Ha raccolto tutti i semi della fetta appena mangiata ed ha detto: "Adesso mandiamo questi semi a nonna Marghe, così può piantare l'anguria in giardino e quando arriviamo a luglio è pronta!"

12 commenti:

  1. Ha decisamente le idee chiare!

    RispondiElimina
  2. :-) mi piace leggere i tuoi piccoli post sono regali d'anima..sono meravigliose le tue bimbe e Lei ha un amore immenso:-) che si legge nelle righe.

    RispondiElimina
  3. Ma qui l'anguria non c'è ancora!! E ti credo che quella che mangia in Italia è più buona... ;)

    RispondiElimina
  4. Anch'io adoro l'anguria e ne avevo una voglia matta da più di un mese. Ho mangiato la prima fetta la settimana scorsa e, inaspettatamente, non era niente male!
    Bellissima Eleonora!!

    RispondiElimina
  5. Povera anguria, chissà quanti chilometri si è fatta.
    Roberta

    RispondiElimina
  6. è davvero un amore :) diventerà una ragazza bellissima :)

    RispondiElimina
  7. w la semplicità dei bambini! è un'idea bellissima.
    E' da alcuni giorni che penso di prendere una piantina di basilico da tenere in casa per far vedere alla mia pupa come crescono le piante.
    Dopo che, alla gita dell'asilo presso una fattoria, lei e i suoi compagni hanno snobbato le "attività" per dedicarsi al "salto del fosso" e al gettarsi in mezzo alla paglia dell'asinello credo ci sia bisogno di fare un corso accelerato di "natura"!

    RispondiElimina
  8. Lisa mamma di IrisDarioViola28 maggio 2012 10:46

    Troppo forte! Spero che nonna Marghe abbia la pazienza e il tempo di girare costantemente le "creature" che verranno dai semi per far prendere bene il sole su tutto il frutto!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Stefano, innanzitutto complimenti per la tua bambina che è dolcissima e davvero bella! Mi incuriosisce questa tua vita Svedese..Come ci sei arrivato lì? come si vive? non ti manca l'Italia? Non ti infastidisce dover tornare a "casa tua" solo come un turista qualsiasi per un paio di settimane all'anno? Come è stato il distacco? Da quanti anni vivi lì? Ti piace davvero la Svezia? non c'è troppo freddo?
    Bè ce ne sarebbero altre decine di domande e si sa che "Chiedere lecito e rispondere è cortesia". Se mi seguirai nel mio blog può capitare che tu, più in là, capisca il motivo del mio interrogatorio.
    Ciao e buona notte!! ;-)
    ps mi fa molto piacere avere qualche maschietto tra i miei lettori, mi piace molto il confronto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Galeotto fu l'Inter-rail nel 1995. Sul treno Goteborg-Stoccolma conobbi una ragazza con la quale ci scambiammo gli indirizzi di posta elettronica. Quella ragazza è Anette, mia moglie.
      Sono poi tornato qui nel 1998, poi due anni in Canada, uno a Roma, uno a Fontainebleau (vicino a Parigi) poi ancora qui.
      La qualità della vita qui è molto buona, ma non bisogna cercare di fare paragoni con l'Italia. Paesi troppo diversi.
      Al freddo ci si abitua... alle giornate corte invernali a volte meno ;)

      Elimina