lunedì 16 dicembre 2013

Al contrario del draghetto Grisù

Qualche giorno fa ho raccontato a Eleonora che quando avevo la sua età sognavo, proprio come Grisù, di fare il pompiere. A Santa Barbara, quando le caserme dei vigili del fuoco sono aperte, la visita era una vera pacchia, e mi avevano raccontato di quanto dovessero essere veloci a vestirsi nel caso di un allarme notturno. E così spesso alla mattina mi allenavo a lavarmi e vestirmi il più velocemente possibile.

Questa mattina quando sono andato a svegliare Eleonora lei, muovendosi molto lentamente, parlando piano piano e con gli occhi socchiusi, ha bofonchiato un: "Papà, io non vorrei mai fare il pompiere...".

7 commenti:

  1. Dragherò Grisù?
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo dire: Draghetto Grisù? Anna

      Elimina
    2. Sì, era famoso quando ero ragazzo io. Forse trovi qualche spezzone su youtube.

      Elimina
  2. Già io ho chiamato così il mio gatto in suo onore, fantastici anni 70! Chiara

    RispondiElimina
  3. Ennesima dimostrazione che i sogni dei padri non coincidono con quelli dei figli. Come lo stessi Grisù insegna

    RispondiElimina
  4. Si trovano i DVD su alcune librerie online italiane, e spediscono all'estero :-)
    Mio figlio e` l'unico bostoniano fan di Grisu' (Usiamo i cartoni per allargare il suo vocabolario)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai miei tempi (fine anni '60 e inizio anni '70) non c'erano così niente lingue ancestrali. Non so se esserne contento o meno - non vedo un grande uso per il tedesco o il danese...

      Elimina