mercoledì 11 dicembre 2013

Come i reduci di guerra

Mentre facevo il bagno alle bimbe: "Eleonora, cos'è quel livido?"
"Ho sbattuto in cortile a scuola mentre giocavamo sulla neve"
"E questo segno?"
"Correndo in classe, contro un banco"
"Ah, e... questo?"
"Boh, di questo non mi ricordo...mi sembra durante ginnastica"
"Io invece questo me lo sono fatto mentre giocavo con lo slittino al'asilo!" ha detto Sofia mostrando che non è da meno della sorellona.
E così, come due reduci di guerra che si raccontano le storie delle loro cicatrici, durante il bagnetto Eleonora e Sofia si sono raccontate dei loro lividi.
Io non sapevo se ridere o piangere...

5 commenti:

  1. Non avrei voluto essere nella tua stessa situazione.
    Ma... Come mai,quando le vai a prendere a scuola/asilo,loro non ti dico quando si sono fatte male?
    Isabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma queste cose sono quasi normali! I bambini sono attivi e muovendosi queste cose succedono :-)

      Elimina
  2. Perfino io che ero una bambina tranquillissima avevo le ginocchia costantemente sbucciate... ci sarebbe da stupirsi del contrario! E buon compleanno (in ritardo) a quel mito di Sofia :)

    RispondiElimina
  3. ehehehe... è l'età "dalmata" :-D

    RispondiElimina
  4. Ma sì, meglio una scenetta tipo "arma letale" che le lagne!!! che sagome le tue figliole!!!

    Lisa mamma di IrisDarioViolaMarco

    RispondiElimina