domenica 12 ottobre 2014

Pausa di riflessione?

Fra calcio, danza, teatro ed equitazione, Eleonora ha un'attività ogni giorno dal lunedì al venerdì. Mettici poi partite o tornei ed ecco che anche il fine settimana diventa tutto fuorché riposo.
Con Eleonora abbiamo quindi parlato della possibilità di fare una pausa alla fine del quadrimestre (quasi tutte finiscono in dicembre per poi riprendere con l'anno nuovo).

L'attività candidata numero uno sembrerebbe essere il calcio, anche perché da gennaio ci sarebbero tre allenamenti a settimana, e quindi continuare comporterebbe comunque l'abbandonare una delle altre, ma non avere almeno un giorno di riposo. Inoltre Eleonora mi ha confessato che sì, giocare le piace, ma in realtà la cosa che le piace di più è che poiché io la alleno, gli allenamenti sono uno dei nostri momenti da soli, visto che quando andiamo e quando torniamo siamo spesso in vena di confidenze.

Vedremo poi se sarà capace di godersi il riposo, visto che già sta parlando di attività alternative tipo chitarra, pallavolo e pallacanestro...

4 commenti:

  1. Vi leggo sempre con piacere, il piacere del confronto con situazioni e ambienti cosi diversi.
    Penso a mio figlio che con nostra grande opera di convincimento fa un secondo sport (a causa della mancanza di bambini della sua età nei giardini pubblici... Poco gioco= poco movimento e direi anche minore autonomia).
    Suo commento: «... Meno male che m restano tre giorni liberi!...»
    M.

    RispondiElimina
  2. Amo molto questo blog e lo leggo sempre con piacere, sei un padre fantastico e la tua famiglia è uno spettacolo, però vorrei dirti la mia, in questo caso ti "bacchetto" un po' e spero non te la prenda. Concordo che le attività sono davvero troppe, poverina! E sul fatto dei giorni liberi che lei sta già pensando a come occupare, che dici di organizzare quello che io chiamo "tempo vuoto"? Un tempo senza impegni, senza fare NIENTE, i bimbi ne hanno anche bisogno, li aiuta a pensare a rilassarsi, per carità tu tutte queste cose le sai benissimo, non voglio farti lezioni genitoriali anche perchè tu sei un modello che io seguo! Attento presente costante paziente, sei veramente un grande padre, però ecco, io quest'estate mi sono accorta che senza asilo stavo cadendo nel pericoloso gioco del "devo fare qualcosa di costruttivo sempre", e invece no, un po' di sano tempo vuoto fa più che bene! Oziare e basta, e magari chiacchierare con te a ruota libera di tutto!

    RispondiElimina