lunedì 6 aprile 2015

Piccole tappe di un grande viaggio

Ad agosto Sofia andrà alla scuola elementare.
Con la posta è arrivata la lettera del comune con la conferma della scuola (la stessa dove va Eleonora) e le prossime tappe:

- 19 maggio: riunione dei genitori con presentazione delle classi e dei mentor (un alunno del quarto anno) per ogni alunno. (Eleonora è mentor quest'anno).

- 26 maggio: i bambini (accompagnati da una maestra dell'asilo) visiteranno i locali della scuola e del "tempo libero" (pre- e dopo scuola) e incontreranno il proprio mentor.

- dal 1 agosto: possibilità di iniziare il "tempo libero", ossia andare nei locali della scuola con il personale (del tempo libero) di ruolo.

- 19 agosto ore 8:30: primo appello! Iniziano le lezioni. La giornata comprende l'inizio ufficiale dell'anno scolastico nel cortile assieme a tutti gli alunni della scuola.

Nota: Il "tempo libero" comprende il tempo prima e dopo le lezioni (dalle 06:30 all'inizio delle lezioni e dalla fine delle lezioni alle 18:00) e i giorni feriali dei periodi di vacanza.

10 commenti:

  1. Cosa fanno i bambini nel "tempo libero"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giocano, leggono, fanno i compiti, fanno delle ricerche, fanno delle piccole gite (in piscina, a pattinare,...)

      Elimina
  2. Sono appena tornata dalla Svezia (linkoping) e ho scoperto che la tradizione Pasquale della paskkarring (ho solo tastiera italiana e english 😊) in realtà varia da regione a regione e da città a Città addirittura. I miei suoceri sostengono infatti che i bambini lanciano dolci nelle case (!?) e non li raccolgono. Mi lascia un po' perplessa la cosa, ma anche mio cognato da Göteborg sostiene di non avere mai dato dolcetti per Pasqua, strano mi sembra, ma sarà così. In realtà io vado molto fuori linkoping in un paese piccolo dove chissà le cose arriveranno con molto ritardo....

    RispondiElimina
  3. Il servizio di "tempo libero" è offerto dallo Stato o è a pagamento? Se è gratuito è un servizio fantastico per i genitori che lavorano
    Mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 120 euro al mese per il primo figlio, 80 per il secondo, 40 per il terzo, dal quarto gratis.

      Elimina
  4. che cosa fa un mentor esattamente?
    Timida e insicura com'ero, a quell'età sicuramente non avrei voluto essere mentore di nessuno, nemmeno di una pulce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È quello/a a cui fai tutte le domande possibili :-)

      Elimina
  5. Che bella organizzazione, ma come si decide chi è il mentor di chi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che abbiano un cappello parlante del sorteggio tipo Harry Potter

      Elimina
  6. Credo di averti già detto che ho ribattezzato il tuo blog "cose dell'altro mondo". E ogni volta che racconti dei servizi forniti dallo stato, la loro organizzazione ed efficienza, mi pare che il soprannome sia appropriato.

    RispondiElimina