mercoledì 9 novembre 2011

A momenti le dimenticavamo

Oggi per la prima volta situazione critica riguardo al prendere le bimbe all'asilo e a scuola. Abbiamo rischiato di dimenticarcele.
Anette ed io di solito siamo molto disciplinati nel comunicare chi deve andare a prendere le bimbe se ci sono esigenze particolari. Essendo entrambi ingegneri lo facciamo tramite appuntamenti in Microsoft Outlook. Altrimenti, se non ci sono esigenze particolari, spesso ci si mette d'accordo al mattino o durante la giornata.
Anette oggi aveva una riunione importante e mi aveva mandato un appuntamento.
Problema: l'appuntamento di oggi "Stefano va a prendere visto che Anette ha una riunione" non mi è mai arrivato, ed io ero quindi convinto che sarebbe bastata una telefonata a metà pomeriggio. Aggiungi che a metà pomeriggio mi è spuntata una riunione inattesa e che Anette aveva il telefonino spento visto che aveva la sua riunione ed ecco che siamo riusciti a comunicare solo quando oramai mancavano quindici minuti alla chiusura dell'asilo di Sofia (il doposcuola di Eleonora finisce molto più tardi).
Ho quindi telefonato all'asilo con voce moooolto mortificata ed ho ringraziato il cielo che visto l'autunno mite vado ancora al lavoro in scooter e mi sono fiondato a prendere Sofia arrivando solo cinque minuti dopo l'orario di chiusura prestabilito.
Per fortuna che fra dieci mesi la mia azienda si trasferisce a 500 metri da casa nostra...

6 commenti:

  1. 500 metri da casa? Un sogno. Ma conosco bene le corse trafelate per arrivare in tempo prima della chiusura.
    Roberta

    RispondiElimina
  2. Mai avere fiducia nell'informatica :-) .

    Eh le corse trafelate le conosco anch'io a volte ho l'impressione di non fare altro che correre !

    RispondiElimina
  3. Fefo sei troooooppo simpatico... ti seguo, non voglio perdermi le novità!!!!!! a presto!!

    RispondiElimina
  4. può capitare, non sentirti mortificato... sei un padre modello, magari fossero tutti come te!

    RispondiElimina
  5. 500 metri da casa?!
    E' un sogno :D

    RispondiElimina