martedì 14 maggio 2013

Piccole cose

Credo che una delle cose belle dell'avere figli sia il fatto che ogni giorno succedono delle piccole cose che ti strappano un sorriso. Ad esempio tornando a casa oggi pomeriggio siamo passati davanti a casa dei vicini mentre i loro bimbi giocavano in giardino. Il più grande è un maschio di qualche mese più piccolo di Eleonora (ma che basta affinché lei sia una classe avanti). Le ha fatto vedere la sua collezione di pupazzetti della Lego, e poi, quasi timidamente, le ha prestato R2-D2 (il robottino di Guerre Stellari), del quale pare sia altrimenti particolarmente geloso. Sembrava quasi arrossire e la cosa è stata molto dolce.

Arrivati a casa ho detto a Sofia che per merenda le avrei fatto un panino con il formaggino, del quale è sempre stata golosa. Lei con tono serio mi ha guardato e mi ha detto:"Papà...sai una cosa...il formaggino è per i bambini piccoli...ma io sono grande... allora da oggi non lo voglio più".

20 commenti:

  1. Ti seguo da un po' ma non ho letto i post vecchi. Comunque anche solo in questi ultimi è presentata una situazione in cui i bambini della stessa via si trovano a giocare fra loro come quando ero piccola io. Qui in Italia, nella città di provincia in cui abito io, pur non essendo appunto una metropoli, ciò non succede più da tantissimi anni.
    Forse una delle cause che favoriscono ciò lì da voi sono le casette con giardino, non tanto diffuse in Italia, ma anche nella mia città ci sono molte villette con giardino. Quindi un'altra causa sarà la maggiore natalità lì da voi e la maggiore abitudine a stare fuori, in giardino, anche se non è un tempo bellissimo.
    Inoltre forse voi abitate in un quartiere non centrale di Stoccolma? (o faccio confusione io e non abitate proprio a Stoccolma???)
    Mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo in un "enclave" di Stoccolma, a 5-6 fermate di metropolitana dal centro, ma vedo ad esempio fra le ragazzine della squadra che alleno che anche chi abita in condominio fa gruppo, proprio come facevamo noi a Milano.

      Elimina
  2. Ciao Stefano, un commento forse off topics...
    Hai mai fatto vedere alle bimbe "Il mio vicino Totoro" e "La città incantata" di Hayao Miyazaki?
    Due capolavori... Le bambine ne vanno matte!!!
    Ciao ErikaBG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio, li cercherò!

      Elimina
    2. fantastici!!!!!
      se posso permettermi...
      aggiungerei sempre di Hayao Miyazaki, Howl's Moving Castle,
      Il castello errante di Howl ...
      http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=35210.

      "Una pellicola d'animazione antimilitarista, raffinato melò sentimentale, grande spettacolo di intrattenimento per tutti e, in ultimo, saggio ammonimento sull'importanza delle relazioni interpersonali"

      Elimina
    3. Questo in sequenza appena riuscirò a spostare la loro attenzione ;-) anche se forse più complesso, ma come ben sappiamo la mente empatica dei nostri bambini può tutto...
      Ciao ErikaBG

      Elimina
    4. concordo...:)
      in compenso io mi son ripromessa di cercare i primi due che non ho ancora visto....!!!! immmmmperdonabbbbile!!!!1

      Elimina
  3. ricollegandomi al post di prima sulle opere di Miyazaki, credo proprio che le piccole cose che riempiono il cuore sono ben colte dai bimbi c he fanno gruppo e sanno giocare insieme...
    l'importanza delle relazioni interpersonali.
    Io spingo fortemente i miei bimbi ad andare a giocare al parco vicino casa dove ci sono i bimbi del quartiere, dai nostri vicini dirimpettai, da i confinanti di giardino...perchè ho colto che non sembra esser così naturale, ma per me lo è stato e voglio che lo sia anche per i miei figli...la costruzione delle relazioni è un processo che va cominciato da subito!!!!

    RispondiElimina
  4. Se é una cosa buona un panino con il formaggino lo si mangia sia di quando si é grandi,sia di quando si é piccoli.. Mio figlio che ora é grande (16 anni) lo mangia ancora. Dì a Sofia che si puó mangiare benissimo tutto ed essere grandi o piccoli non importa,perché le cose che ci piacciono non ci stuferemo mai di mangiare. Mi puoi dire di quando sono nate Sofia ed Eleonora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se leggi un po' di post lo scopri... soprattutto quelli degli ultimi due mesi dell'anno

      Elimina
  5. Salve Fefo! Abito a solna voi dove abitate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami una mail, dimmi chi sei e ti rispondo :)

      Elimina
  6. NU NU !!! ... di a Sofia che pane e formaggino lo si mangia sempre !!! io ho la prova provata in mio marito che è decisamente un adulto e li mangia ancora !!! addirittura mi fa girare per i supermercati in cerca di una specifica qualità ... :(

    ... per ricollegarmi hai suggerimenti poco sopra di pellicole per bambini, se non l'hai già in visione, ti segnalo e vi segnalo "La freccia azzurra" è una storia animata bellissima non vi do anticipi, guardatela ... fidatevi, ho un discreto numero di nipoti e per tutti è stata un successo... idem per "La valle Incantata" (di cui esistono parecchi episodi)

    Sonia

    PS: per Guerre Stellari .. un mito, non dico altro. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito della freccia azzurra :)
      http://congedoparentale.blogspot.se/2011/01/un-patto-segreto.html
      (Abbiamo anche il libro)

      Elimina
    2. ahahahah mi scuso, ma non avevo letto, o forse non ricordavo il tuo articolo :)

      Sono lieta che sia piaciuto anche a voi, adoro Gianni Rodari lo penso come uno vecchio zio tanto è il mio affetto per lui, ci sono tanti autori, ma lui lo trovo impareggiabile ... forse perchè mi ricorda con nostalgia il tempo della mia scuola elementare, ...chissà
      Di lui ho delle raccolte regalatemi da mio marito anni fa e le tengo gelosamente ma della freccia azzurra a me manca il libro!!
      grrrr ...che invidia che mi fate !!!
      ... ahh ma ora che so che esiste lo cercherò.

      domanda: il libro è in italiano e dove e quando lo hai trovato????!!

      Sonia

      Elimina
    3. Libro in italiano, preso a Milano, ma non chiedermi dove perché è il mio di quando ero bambino.

      Elimina
    4. uff .... lo avrei comprato volentieri alle mie nipotine più piccole, 2 gemelle di 5 anni, hanno già il film, ma con il libro sarebbe perfetto.
      Proverò comunque a cercarlo.
      .. e se me lo scannerizzi in pdf e mi lo invii per e-mail come file zip... chiedo troppo??!! :))

      Sonia

      Elimina
    5. forse risolvo, guarda qui

      http://www.lafeltrinelli.it/products/9788879268721/La_freccia_azzurra/Gianni_Rodari.html?gclid=CIX26ozAnbcCFY623god2RwAWg

      Sonia

      Elimina
  7. Ho ben presente queste prese di posizione, il nipotino (che è poco più grande di Sofia) quando ha capito come fare ad arrampicarsi e alzarsi in piedi sul seggiolone è stato messo sulla sedia, in ginocchio (perché con quella seggiolina da attaccare alla sedia faceva più danni), da allora non ha più voluto né posatine, né piattino e nemmeno il bicchiere da bambino con i due manici . . . Anzi, lui ha la forchetta come lo zio e a ogni pasto va a controllare che le forchette siano quelle giuste! :-)
    Malgrado suo padre continui a dire che è un bambino ancora piccolo, lui vuole fare certe cose come i grandi e ha il suo coltello (di quelli che non tagliano e hanno la punta arrotondata, va giusto bene per "svizzere" e formaggi, ma lui è contento così). ;-)

    Un po' di scelte le possiamo lasciar fare anche ai bambini . . . :-)

    Ciao, Fior

    RispondiElimina
  8. 54 anni e quando ho voglia di coccolarmi pane e formaggino! Rigorosamente Mio!

    RispondiElimina