domenica 16 febbraio 2014

Lapsus da sorella maggiore

Questa mattina a lezione di equitazione il cavallino che oggi era stato assegnato a Eleonora, che si chiama Oscar, a un certo punto ha deciso che di stare fermo non ne aveva proprio voglia. Ha così incominciato a fare un paio di passi avanti ed Eleonora lo ha fermato. A quel punto Oscar ha iniziato a voler andare prima verso destra poi verso sinistra. Eleonora si è fatta valere, ma si è un po' spazientita. E così al successivo tentativo di Oscar di voler lasciare la posizione Eleonora ha tirato le redini con decisione, si è avvicinata all'orecchio dell'animale e se n'è uscita con un tranquillo ma perentorio: "Sofia, adesso basta!".

Nota: Da quel momento Oscar è stato tranquillo e ha ubbidito per tutta la lezione.

7 commenti:

  1. Cosa c'entra Sofia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che di solito è solo la sorellina che le fa "perdere le staffe" in quel modo...

      Elimina
  2. Infatti a me succede a scuola, ogni tanto, quando al pomeriggio sono più stanca e perdo la pazienza con qualcuno...lo chiamo con il nome di uno dei mie bambini di casa. Succeda raramente, ma mi stupisce ogni volta e mi fa sorridere, ciao pat trimamma

    RispondiElimina
  3. Ahahahaha!! A mia madre i lapsus sono continui, tipo che non so quante volte mi ha chiamato come il gatto!!

    RispondiElimina
  4. Capita. A me succedeva con il fidanzato, lo chiamavo come il cane e viceversa.

    RispondiElimina
  5. Quello che si dice comunicazione non verbale! :)
    Marina

    RispondiElimina