giovedì 4 luglio 2013

Fatti mandare dal papà a prendere il latte

Era stata la sua prima richiesta dopo esser tornata a casa per la prima volta senza che ad accompagnarla ci fosse un adulto: "Qualche volta posso andare a prendere il latte da sola?". Oggi lo ha fatto. Eleonora ha fatto tutto da sola, dall'attraversare la strada al pagare alla cassa, passando per il ricordarsi il latte giusto (scremato). Lei si era preparata a dovere, con lo zainetto termico e il portamonete. Ha potuto tenere il resto, ma il premio più grande è stata la fiducia che ha sentito. Si è visto dal suo sguardo e dal suo sorriso.

13 commenti:

  1. Ciao Stefano! Voi date la "paghetta" a Eleonora, tiene un salvadanaio? è usanza in Svezia?
    Grazie ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si, lo facciamo (ed è anche una cosa che fanno in molti).

      Elimina
  2. Sono piccoli passi grandissimi.
    Roberta

    RispondiElimina
  3. Che bello, mi son tornati in mente tanti ricordi, quando mia nonna mi mandava a prendere il latte ed il pane da sola e io arrivavo tutta orgogliosa in negozio e facevo le commissioni.
    Adesso che son mamma però non so se mi fiderei a mandare mia figlia da sola... son cambiate tante cose, avrei troppa paura, con quello che si sente in giro di bimbi rapiti, scomparsi ecc... sono troppo apprensiva forse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No,secondo me hai ragione. Non ci manderei neanch'io mia figlia. Magari se vai nei Paesi Scandinavi c'é più da fidarsi. Nel 2011,che ero andata a Rīga( in Lettonia),per una vacanza (anzichè andare al mare o in montagna io vado in questi posti). Ero in un ristorante,e ho mandato mia figlia a fare le ordinazioni( c'era il "banco" della pasta,della pizza,i secondo piatti..),c'era un menù in varie lingue ( in finlandese,estone,russo,lettone,lituano,svedese e inglese) mia figlia s'è messa in fila,e ha ordinato senza nessun problema in svedese,ed é ritornata al nostro tavolo con i piatti. Viola

      Elimina
  4. Mia figlia che ha 12 anni,non va mai in giro da sola,se non l'accompagna un adulto. Non ho capito.. A Eleonora é stata un'idea sua quella di provare ad andare in giro da sola,o gliel'hai detto tu??? Io di solito prendo il latte al supermercato (quello intero,e non a lunga conservazione,perché secondo me é migliore). Viola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è stata sua. Noi di solito beviamo quello scremato.

      Elimina
    2. Non sono mamma e immagino che queste prove di fiducia non siano facili per un genitore. Sono certa (da figlia ;) ) che siano fondamentali per costruire l'indipendenza e la sicurezza del figlio. Si vedono in giro troppi ragazzi insicuri e impacciati.
      Bravo Stefano!
      Martina

      Elimina
  5. Intanto che parliamo di latte.. Avete visto o sentito che il latte intero o scremato a lunga conservazione nel tetra pak,se capovolgete la confezione ci sono dei numeri da 1 a 5,e raramente ci sono tutti e 5 i numeri,se non ci sono tutti,vuol dire che il latte era scaduto,ed é stato ribollito per ( a seconda del numero che non c'é). In Svezia esiste questa cosa???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm...vale per il latte di...bufala? :-)

      Elimina
  6. Che bello! Chissà com'è stata contenta!! Piccoli passi che si fanno poco alla volta e aiutano tantissimo l'autostima!

    Un abbraccio forte a Eleonora!!
    Claudia

    RispondiElimina
  7. @Anonimo05 luglio 2013 13:07

    è una bufala, sbugiardata più volte dagli organi competenti.
    Qui puoi trovare un riassunto:

    http://www.ilfattoalimentare.it/latte-scaduto-pastorizzato-bufala-dilaga-internet.html

    RispondiElimina
  8. Ok,va bene. Ma anche quello che intendo io: cerca su google "latte parzialmente scremato a lunga conservazione" e clicca su "immagini", e se guardi la 16esima fotografia con scritto "scaduto e ribollito 2 volte",e leggi il contesto della persona che ha scritto noterai che ho ragione anch'io..! (Scusa,ma alle 13,07 ho dimenticato di mettere il mio nome: sono Ilaria).

    RispondiElimina