lunedì 8 novembre 2010

Così piccola, così grande

Mattina dedicata al colloquio quadrimestrale con la maestra d'asilo di Eleonora. Un'ora tonda tonda. Uno sguardo indietro, a come va e com'è andata dall'ultimo colloquio, ed uno avanti. Caspita, da gennaio iniziano già le attività di preparazione alla scuola. Alcune maestre verranno a parlare con i bambini, poi toccherà ai bambini visitare la scuola dove inizieranno, infine le maestre della prima elementare riceveranno la documentazione dall'asilo per formare le classi e prepararsi agli "alunni" che riceveranno. Ufficialmente Eleonora ha ancora quattro anni (fa i cinque fra 10 giorni), ma siamo già qui a parlare di scuola elementare. Certo che passa proprio veloce il tempo...anche per Sofia. Fra quattro settimane esatte compie un anno!

4 commenti:

  1. è vero: il tempo passa velocissimo...

    RispondiElimina
  2. Sì, il tempo corre...che angoscia. E già alcuni ricordi sbiadiscono, non è vero? Fortuna c'è anche il blog, così qualcuno lo si riesce a fermare meglio di altri.

    A presto, Cristiano

    RispondiElimina
  3. Come funziona questa cosa che le maestre formano le classi in base alla documentazione sugli alunni?
    Abbi pazienza, ma queste piccole cose che trapelano quasi per caso dai tuoi post mi riempiono di curiosità, è interessantissimo sentir parlare di una realtà tanto diversa!
    Un saluto,

    Lilith

    RispondiElimina
  4. @Lilith La maestra di Eleonora ha spiegato a me e mia moglie che la scuola elementare non mette semplicemente a caso i bambini nelle classi, ma cerca di tenere conto di diversi aspetti tipo se i bambini vengono dallo stesso asilo, se hanno la stessa seconda lingua (così quando si assentano per l'ora di sostegno alla seconda lingua non sono soli) e poi altri aspetti per cercare di comporre classi equilibrate. Mi informo di più quando incontro le maestre e ti faccio sapere.

    RispondiElimina