sabato 25 dicembre 2010

Buon Natale - God Jul

Eccoci tornati a casa nostra a Solna dopo qualche giorno da nonno Bo e nonna Eivor...che comunque ci siamo portati dietro, così passeranno il Santo Stefano qui con noi.

La macchina, non so come, ma è stata più carica al ritorno che all'andata, si vede che abbiamo ricevuto più regali di quanti ne abbiamo fatti. In effetti le bimbe sono state coperte di doni. Tra i più contenti anche gatto Simon al quale non sembrava vero poter giocare con tutta quella carta e quel nastro. Fra lui e Sofia fanno proprio una bella coppia. Sono anche diventati amici "nonostante" le "carezze" di Sofia non sempre morbidissime. Credo sia perché Simon ha capito che stare sotto il seggiolone di Sofia durante i pasti significa farsi una bella scorpacciata.
L'arrivo di Babbo Natale, alla fine inpersonato da Anette, è stato accolto con gioia da Eleonora e con stupore misto a titubanza da Sofia, che appariva molto sorpresa davanti a quello strano essere con la barba foltissima che quasi non proferiva parola. Eleonora, che l'anno scorso a momenti scopriva il travestimento di zia Helena, ha comunque mangiato la foglia.

Purtroppo è venuta a mancare la bisnonna, nonna Lina, che per fortuna avevamo visto durante i giorni trascorsi a Milano qualche settimana fa. In questi giorni rileggerò ad Eleonora "Addio Signor Muffin", poi le racconterò che è successo.
Ci sono tanti aspetti positivi ad essere qui in Svezia, ma ci sono anche giorni in cui è più pesante abitare così lontani da una parte della propria famiglia. Oggi è uno di quei giorni. Ciao nonna Lina.

13 commenti:

  1. Ciao Stefano,tanti,tanti complimenti per la grazia che metti nello scrivere le tue vicissitudini.Leggo i post anche a mio marito,così ci divertiamo ma troviamo anche spunti di riflessione sulle differenze culturali tra i due Paesi.Grazie!
    P.S.:Un pensierino affettuoso alla nonna bis che non c'è più
    Daniela

    RispondiElimina
  2. Ciao, un pensiero a te e alla tua famiglia per il tuo lutto. Hai ragione, é più difficile e malinconico in certe situazioni esser lontani... Buon natale

    RispondiElimina
  3. paola di giulio25 dicembre 2010 22:47

    Auguria tutti! Oggi ho parlato del tuo blog con una giovane coppia di amici con 2 bambini, curiosi verso un papà blogger in congedo parentale...certe cose sono come un sorso d'acqua nel deserto qui!

    RispondiElimina
  4. ciao Stefano, buon natale anche a te e alla tu bella famiglia.
    Seguo quotidianamente il tuo blog, sarà che sono anche io papà ingegnere (non in congeo parentale, sic!!!) di una bima di 5 anni e di un'altra in arrivo. Mi hai messo una vogli di venirmene in Svezia acnhe io, sembra tutto così idilliaco. A presto

    RispondiElimina
  5. @v.scardamaglia http://onewaytosweden.blogspot.com/ Anche se, lo so, non è così facile...

    RispondiElimina
  6. Buon Natale o meglio buon S.Stefano.
    E' bello che almeno le tue bimbe abbiano potuto conoscere la bisnonna : )

    RispondiElimina
  7. Lucia Capparrucci26 dicembre 2010 12:24

    Mi spiace per il vostro lutto, le/vi lascio un abbraccio e l'augurio di giorni sereni.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Lucia Capparrucci26 dicembre 2010 12:30

    P.S. Sono a contatto con "il fine vita" molto spesso e sovente con bimbi che vedono addormentarsi nonni, zii o mamma/babbo. Un libro come quello del signor Muffin potrebbe servire. I bambini sanno cos'è la morte già dai tre anni anche se magari gli adulti non se ne rendono conto e non ne sanno parlare in modo corretto. Cercherò qualcosa di simile da mettere nella biblioteca dell'hospice.
    Per l'ennesima volta grazie degli spunti.
    Con affetto.
    Lu

    RispondiElimina
  9. @Lucia Purtroppo mi sembra che non ci sia una versione in italiano. Io l'ho tradotto per nonna Marghe che fa la volontaria alla Vidas, ma sarebbe molto bello se qualche casa editrice ne facesse una versione "vera".
    Grazie dell'affetto!

    RispondiElimina
  10. Ciao Stefano! Complimenti per i tuoi racconti che sono sempre così "delicati" ci fanno ben sperare che anche in famiglia "un altro mondo è possibile!"
    Un augurio per feste serene ed un abbraccio per il viaggio di Nonna Lina.

    Maura
    www.dalbrucoallafarfalla.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Lucia Capparrucci26 dicembre 2010 20:45

    Sono anch'io una volontaria, ho fatto il corso con l'associazione "Con noi", quella che a Perugia si occupa di cure palliative.
    Speriamo che una casa editrice decida di tradurre quel libro o se ne possa trovare uno simile.
    Buona serata Stefano

    Lu

    RispondiElimina
  12. Ieri è morta la mia prozia di 94 anni ... E per caso, vagando nel web ho trovato il tuo blog. L'ho letto per ore e dopo tutte le mie lacrime, mi hai regalato sorrisi ed anche risate. grazie mille

    RispondiElimina